6 gradi di separazione ed altre storie

Six_degrees_of_separation

Date da segnare sull’agenda/sul diario: 4 seminari divulgativi organizzati dai docenti del Dipartimento di Informatica della Sapienza a scuola.
Tutti i seminari sono dalle 14:30 alle 15:30, in Aula Magna.

6 Gradi di Separazione (26/11/13, Prof. Panconesi) Così come gli osservatori astronomici scrutano le stelle, il Web fornisce un punto di osservazione sull’umanità. Grazie alle “tracce digitali” che miliardi di utenti lasciano su internet è adesso possibile osservare la dinamica di processi sociali su vasta scala, dai movimenti di opinione alla diffusione delle idee e perfino degli stati d’animo. Per la prima volta nella storia della Scienza grazie ad Internet sembra ora possibile poter affrontare lo studio delle scienze sociali con rigorosi metodi quantitativi e sofisticate teorie matematiche. Questo potrebbe rappresentare una svolta epocale nella storia del pensiero umano.

Il pensiero computazionale (28/11/13, Prof.ssa Labella): Astrarre ed automatizzare in matematica, in musica, nei giochi, in logica. Partendo dal progetto didattico americano del “computational thinking”, scoprire il ruolo fondamentale dell’informatica.

Videogiochi, gamification e conoscenza (10/12/13, Prof. Navigli) che cosa hanno a che vedere i videogiochi con la conoscenza e i “cervelli elettronici”? Una tecnica d’avanguardia di Intelligenza Artificiale, chiamata gamification, permette di acquisire conoscenza fruibile sia dall’uomo che dalla macchina mediante veri e propri giochi per computer che sfruttano a livello matematico la ridondanza nelle informazioni ottenute da grandi quantità di giocatori. Il seminario si svolgerà in modo interattivo, coinvolgendo tutti gli studenti in un esperimento divertente e istruttivo.

L’Infinito (11/12/13, Prof. Cenciarelli) Viaggiando da Leopardi a ciò che nessun calcolatore potrà mai calcolare, scopriremo che “infinito + 1″ non è più grande di “infinito”, ma altre cose lo sono sì, e infinitamente di più!

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>