Orientamento Universitario

La facoltà di Ingegneria dell’informazione Informatica e Statistica dell’Università La Sapienza è lieta di invitare gli studenti della  scuola in fase di conclusione del percorso formativo (quarto e quinto anno) a due importanti incontri di Orientamento.

In particolare, il 6 aprile 2016 il Dipartimento di Scienze Statistiche, sito nella Città Universitaria, aprirà le porte a studenti, insegnanti e aziende, con l’obiettivo di presentare i corsi di laurea, i laboratori didattici e di ricerca avanzata, le attività e le relazioni con il mondo dell’università e del lavoro.

Allo stesso modo, il 14 aprile il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione,  Elettronica e delle Telecomunicazioni svolgerà il suo Open Day, con le stesse modalità, presso la sua prestigiosa sede di via Eudossiana 18 (nei pressi di S. Pietro in Vincoli, facilmente raggiungibile con la Metro B, fermata Colosseo).

IMPORTANTE: è necessario prenotarsi alle due giornate.
Saranno rilasciati attestati di partecipazione a chi ne faccia richiesta.

Coding Girls – Hackathon

Una ragazza è al suo primo giorno di lavoro in un’azienda ICT e deve superare alcuni livelli prima di conoscere il suo capo. Alla diffidenza dei colleghi che la guardano con sospetto, una donna risponde con le sue capacità e il suo entusiasmo. Lo scopo del gioco è ricomporre un puzzle che raffigura una scheda madre.

winners(qui)

 

È questa in sintesi la trama del video gioco che ha permesso al team Barfing Rainbow di aggiudicarsi la vittoria all’hackathon che ha chiuso la settimana di programmazione al femminile Coding Girls, promossa da Fondazione Mondo Digitale, Ambasciata Americana in Italia e Microsoft per accelerare il raggiungimento delle pari opportunità nel settore scientifico e tecnologico.

 

La squadra vincitrice è composta da tre ragazze romane, tutte e tre studentesse liceali: Eleonora Kleis Di Marco e Giulia Monterrosa studiano al Righi mentre Chiara Cavalieri al Croce.

 

La cerimonia di premiazione è stata preceduta dal confronto tra i diversi lavori realizzati dai 22 team in gara, composti da un centinaio di studentesse romane e napoletane.

 

A fare gli onori di casa Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, affiancata dalla coach americana Ashley Gavin che ha proclamato le vincitrici. Ha consegnato i premi Gloria F. Berbena, Minister Counselor for Press and Cultural Affairs, Ambasciata degli Stati Uniti d’America.

 

Sono state assegnate anche alcune menzioni speciali.

Per “il miglior lavoro di squadra” hanno vinto due team:

  • Rockets composto da tre studentesse del Righi di Roma, Camilla Altieri, 16 anni,  Marta Tosto, 15 anni, e Lidia Nuzzolo, 15 anni
  • Digital Girls composti da Francesca D’Amaro, 17 anni, del Copernico di Pomezia, Annalisa Candono, 17 anni, del Galileo Ferraris di Napoli, 17 anni, Martina Coda, 16 anni, del Croce di Roma e Chiara Ottino, 14 anni, del Righi di Roma.

 

Hanno vinto una menzione speciale anche due videogiochi particolarmente articolati dal punto di vista matematico, uno realizzato dal team Blackout, perché ha fatto uso di funzioni trigonometriche, e l’altro dalle Motors Girls, perché ha inserito la forza di gravità.

 

Nel team Blackout hanno collaborato Isabella Ferrara, 15 anni del Righi di Roma, Giulia Capitani del Buonarroti di Frascati, Giorgia Stefanuiti e Sara Porfirio del Croce di Roma.

 

Nel team Motors Girls hanno lavorato Martina Del Giorno, 16 anni, del Copernico di Pomezia, Eleonora Garzilli, 14 anni, e Francesca Gaudenzi, 16 anni, del Croce di Roma.

hackathon_0

- Altre notizie, foto, interviste qui:

http://www.mondodigitale.org/it/news/ecco-chi-vince-l%E2%80%99hackathon

http://www.mondodigitale.org/it/news/2%C2%B0-giorno-di-hackathon

http://www.mondodigitale.org/it/news/la-maratona-di-coding

http://www.mondodigitale.org/it/news/tre-punti-di-vista

coding(da qui)

Coding Girls

logo-coding-girls

Solo il 3 per cento delle ragazze europee si laurea in informatica, rispetto al 10 per cento dei ragazzi e appena il 9 per cento degli sviluppatori di app sono donne. Secondo il World Economic Forum il cambiamento procede a un ritmo troppo lento e, di questo passo, il traguardo della parità di genere nel mondo del lavoro non potrà essere raggiunto prima del 2095.

Per accelerare il raggiungimento delle pari opportunità nel settore scientifico e tecnologico Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata Americana in Italia in collaborazione con Microsoft promuovono il progetto Coding Girls. La staffetta formativa sul coding coinvolge 400 studentesse di 7 scuole secondarie di Roma e Napoli dal 2 all’8 novembre 2015.

I laboratori di coding nelle scuole sono tenuti da tutor esperti della Sapienza Università di Roma, di Tor Vergata e dell’IIS Pacinotti-Archimede di Roma e sono capitanati dalla coach statunitense Ashley Gavin. Importante novità di quest’anno è il coinvolgimento delle scuole napoletane, che avverrà in coordinamento con il Consolato Generale Usa per il Sud Italia.

Alla fine della settimana, sabato 7 e domenica 8 novembre, si tiene l’hackathon al femminile presso la Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale (Roma, via del Quadraro 102) con le studentesse di Roma e Napoli.

La conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa si svolge il martedì prossimo 3 novembre, alle 10.30, presso la sede dell’Ambasciata americana a Roma (sala Young, via Sallustiana 49). Oltre ai protagonisti dell’esperienza, docenti e studentesse, intervengono:

  • Gloria F. Berbena, Minister Counselor for Press and Cultural Affairs, Ambasciata degli Stati Uniti d’America
  • Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale
  • Orlando Ayala, chairman, Emerging Markets, Microsoft Corporation
  • Sabrina Bono, capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali, Miur.

- See more at: http://www.mondodigitale.org/it/news/tornano-le-codingirls

Nerd? 2015

nerd
Il Progetto NERD? (Non E’ Roba per Donne?) è giunto alla quarta edizione.

Si tratta di un progetto del dipertimento di Informatica dell’Università La Sapienza che si rivolge alle studentesse del quarto anno delle scuole superiori. Solo per donne!

Lo scopo del progetto è avvicinare le studentesse al mondo dell’informatica, attraverso seminari e laboratori.
Le ragazze potranno partecipare ad incontri formativi ed imparare in maniera semplice, veloce, e divertente, a programmare progettando apps, e molto di più… e così “sperimentare il mestiere” sotto la supervisione di chi questo percorso l’ha già intrapreso con passione.
Alla fine del corso saranno premiati i migliori progetti.

Il programma di quest’anno:
nerd 2015

 

Per le iscrizioni, rivolgersi alla prof.ssa Ferrone o alla prof.ssa Sartogo, entro il 30 settembre.

PINKINFODAY alla Sapienza

Una giornata di orientamento “al femminile”

Giovedì, 16 Aprile, 2015
Dove:
Aula I ex Gini, Scienze Statistiche, CU002 edificio, Piazzale Aldo Moro, 5

Corso di Laurea in Informatica & Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

“La tecnologia è troppo importante per essere lasciata agli uomini”, con questo slogan Neele Kroes, vicepresidente Commissione EU, ha lanciato ICTLadies, che incoraggia le donne e le ragazze ad intraprendere lo studio e una carriera nel settore delle tecnologie dell’informazione. Parallelamente, uno studio della Commissione Europea ha recentemente affermato che ci sono circa 900.000 posti di lavoro vacanti in ICT (Information and Communication Technology) in Europa e che con una percentuale femminile in ICT pari a quella maschile, il PIL europeo registrerebbe un incremento di circa 9 miliardi l’anno.

L’obiettivo della Sapienza, in linea con le politiche europee, è di aumentare la percentuale di studentesse in ICT, in particolare nei corsi di laurea di informatica ed ingegneria informatica.

La giornata di orientamento del 16 Aprile è un evento speciale, dedicato esclusivamente alle studentesse delle scuole secondarie di secondo grado.

Le ragazze potranno incontrare modelli femminili di successo, avere una panoramica delle principali tematiche trattate nei due corsi di studio, e soprattutto scoprire che il cuore dell’informatica è il problem solving, attività in cui le donne eccellono, che con le sue molte applicazioni interdisciplinari ci si può davvero divertire e che le occupazioni future a cui si può accedere possono avere importanti ricadute sociali e contribuire al miglioramento della qualità della vita degli esseri umani.

Le ragazze che si iscriveranno ad uno dei due corsi di laurea avendo conseguito i migliori risultati alle prove di ingresso avranno la possibilità di ottenere uno degli incentivi offerti.

Venite a scoprire quali sono il 16 aprile!

Per partecipare alla giornata è necessario iscriversi entro e non oltre il 13 aprile 2015.

Per le prenotazioni cliccare qui e riempire il form in tutte le sezioni previste.

Tutte le informazioni relative alla giornata sono qui.

Campus invernale di Matematica Fisica e Astrofisica 2013/14

Per tutti gli studenti di scuola superiore viene istituita la terza sessione del Campus Invernale di Matematica Fisica e Astrofisica dal 18 al 30 marzo 2014 presso il Villaggio Olimpico di San Sicario (TO).
Le iscrizioni sono aperte fino al 20 marzo 2014 per un massimo di 180 studenti.
Per informazioni sul programma e sulle modalità di iscrizione, visitare il sito www.campusmfs.it (cliccare su “campus invernale”).

App e non solo

Il Dipartimento di Informatica della Sapienza, in collaborazione con   il Dipartimento di Impresa e Management della LUISS, Università Guido Carli, organizza

- un Corso App & Startup – per progettare una startup attorno a una app
Per chi: studenti e insegnanti delle scuole superiori
Posti disponibili: 25
Quando: Lunedì ore 15-17 dal 3 marzo al 6 maggio
Struttura del corso: 7 moduli di informatica – 3 moduli di business planning
Prerequisiti: comprovata maturità programmativa

- un Corso Informatica e Impresa

Introduzione all’informatica e ad alcune delle sue grandi idee attraverso la programmazione in Python.
Per chi: studenti delle scuole superiori
Posti disponibili: 50
Quando: Lunedì secondo pomeriggio (oppure venerdì primo pomeriggio)
Struttura del corso: 7 moduli di informatica – 3 moduli di business
Prerequisiti: nessuno

Le adesioni vanno comunicate entro il 22 febbraio!

(Chi fosse interessato può contattare la Prof.ssa Ferrone o la Prof.ssa Sartogo)

 

6 gradi di separazione ed altre storie

Six_degrees_of_separation

Date da segnare sull’agenda/sul diario: 4 seminari divulgativi organizzati dai docenti del Dipartimento di Informatica della Sapienza a scuola.
Tutti i seminari sono dalle 14:30 alle 15:30, in Aula Magna.

6 Gradi di Separazione (26/11/13, Prof. Panconesi) Così come gli osservatori astronomici scrutano le stelle, il Web fornisce un punto di osservazione sull’umanità. Grazie alle “tracce digitali” che miliardi di utenti lasciano su internet è adesso possibile osservare la dinamica di processi sociali su vasta scala, dai movimenti di opinione alla diffusione delle idee e perfino degli stati d’animo. Per la prima volta nella storia della Scienza grazie ad Internet sembra ora possibile poter affrontare lo studio delle scienze sociali con rigorosi metodi quantitativi e sofisticate teorie matematiche. Questo potrebbe rappresentare una svolta epocale nella storia del pensiero umano.

Il pensiero computazionale (28/11/13, Prof.ssa Labella): Astrarre ed automatizzare in matematica, in musica, nei giochi, in logica. Partendo dal progetto didattico americano del “computational thinking”, scoprire il ruolo fondamentale dell’informatica.

Videogiochi, gamification e conoscenza (10/12/13, Prof. Navigli) che cosa hanno a che vedere i videogiochi con la conoscenza e i “cervelli elettronici”? Una tecnica d’avanguardia di Intelligenza Artificiale, chiamata gamification, permette di acquisire conoscenza fruibile sia dall’uomo che dalla macchina mediante veri e propri giochi per computer che sfruttano a livello matematico la ridondanza nelle informazioni ottenute da grandi quantità di giocatori. Il seminario si svolgerà in modo interattivo, coinvolgendo tutti gli studenti in un esperimento divertente e istruttivo.

L’Infinito (11/12/13, Prof. Cenciarelli) Viaggiando da Leopardi a ciò che nessun calcolatore potrà mai calcolare, scopriremo che “infinito + 1″ non è più grande di “infinito”, ma altre cose lo sono sì, e infinitamente di più!

NERD?

NERD? è l’acronimo di Non E’ Roba Per Donne?
Si tratta di un progetto del dipertimento di Informatica dell’Università La Sapienza che si rivolge alle studentesse delle scuole superiori. Sole le femmine, perché l’informatica non è solo roba per maschi :-)
Lo scopo del progetto è avvicinare le studentesse al mondo dell’informatica, attraverso seminari e laboratori, per finire con una competizione a squadre che consentirà alle ragazze di cimentarsi con un loro personale progetto.

Maggiori informazioni qui.